A CASA D’IRENE

(Maresca e Pagano)
(Canta: Nico Fidenco)

 

I giorni grigi
sono le lunghe strade silenziose
di un paese deserto
e senza cielo.

A casa d’Irene
si canta si ride
c’è gente che viene
c’è gente che va.
A casa d’Irene
bottiglie di vino
a casa d’Irene
stasera si va.

Giorni senza domani
e il desiderio di te.

Sono quei giorni
che sembrano fatti di pietra.
Niente altro che un muro
sormontanto da cocci di bottiglia.

E poi ci sei tu a casa d’Irene
e quando mi vedi
tu viene da me
mi guardi negli occhi
mi prendi una mano
e in silenzio mi porti con te.

Giorni senza domani
e il desiderio di te.

Nei giorni grigi
io so dove trovarti
i giorni grigi
mi portano da te
a casa d’Irene
a casa d’Irene.