ARRIVIDERCI ROMA                    

Claudio Villa

Strofa
T’invidio, turista che arrivi,
t’imbevi de fori e de scavi,
poi tutto d’un colpo te trovi
Fontana de Trevi ch’è tutta per te!
Ce sta’na leggenda romana
legata a’sta vecchia fontana
per cui se ce butti un soldino
costringi er destino a fotte tornà
E mentre er soldo bacia er fontanone
la tua canzoe ìn fondo è questa qua!

Ritornello

Arrivederci, Roma...
Good bye... au revoìr...
Si ritrova a pranzo a Squarciarelli
Fettuccine e vino dei Castelli
come ai tempi belli che Pinelli
immortalò!
Arrivederci, Roma
Good bye... au revoir...
Si rivede a spasso in corrozzella
e ripensa a quella “ciùmachella”
ch’era tanto bella e che glì há
detto sempre “no!”

Arrivederci, Roma
good bye aufwidershen
voglio ritornare a via Margutta
voglio rivedere la soffitta
dove m’hai tenuta stretta stretta accanto a te
arrivederci, Roma
good bye au revoir
mentre l’inglesina s’all’ontana
un ragazzinetto s’avv’icina
va nella fontana brutta el soldo
e se ne vá. Arrivederci Roma.