BELLA SENZ’ANIMA - Ricardo Cocciante

E adesso siediti,
su quella seggiola
stavolta ascoltami,
senza interrompere.

È tanto tempo che,
volevo dirtelo
vivere insieme a te,
è stato inutile
tutto senza allegria,
senza una lacrima
niente da aggiungere,
nè da dividere
nella tua trappola,
ci son cadutoanch’io
avanti il prossimo,
gli lascio il posto mio
povero diavolo,
che pena mi fa,
e quando a letto lui,
ti chieder... di più
glielo concederai,
perchè tu fai così
come sai fingere,
se ti fa comodo.

Adesso so chi sei,
e non ci soffro più
e se verrai di i...,
te lo dimostrer
e questa volta tu,
te lo ricorderai
e adesso spogliati,
come sai fare tu
ma non illuderti,
io non ci casco più
tu mi rimpiangerai,
bella senz’anima.