DOVE STA ZAZÁ

Nicola Paone

Zazá Zazá Zazá Zazá
comm’aggia fa pe te’ncuntrá
io senza e te nun pozzo sta
Zazá Zazá Zazá Zazá

Era la festa di San Gennaro
quanta folla per la via
con Zazá compagna mia
me ne andai a passeggiá
c’era la banda di Pignataro
che suonava il parsifallo
il maestro sul piedestallo
ci faceva deliziá
nel momento culminante
del finale travolgente
mmiezz’a tutta quella gente
se fumarono a Zazá.

Dove sta Zazá uh madonna mia
come fa Zazá senza Izaia
pare, pare Zazá
che t’ho perduta ahimé
chi ha trovato Zazá
che m’a purtasse a me
iammela a truvá
su faciamo presto
iammela a truvá
con la banda in testa
uh Zazá uh Zazá uh Zazá
tutte quante iama gridá
Izaia sta ccá
Izaia sta ccá Izaia sta ccá

Zazá Zazá Zazá Zazá ecc... ecc...

Era la festa di San Gennaro
l’anno appriesso cante e suonne
bandarelle e processione
chi s’e po dimenticá
c’era la banda di Pignataro
centinaia di bancarelle
di torrone di nocelle
che facevano incantá
come allora quel via vai
ritornó per quella via
ritornó pure Izaia
sempre in cerca di Zazá.

Dove stá Zazá ecc... ecc...