E’ LA BARCA TORNÓ SOLA

Di M. Ruccione
Canta Claudio Villa

...E la barca tornò sola!

som

Erano tre fratelli pescatori,
com uma mamma bianca,
com uma barca nera
e com tre cuori ancora da creatura...
Il mare urlava cupo quella sera
e il legno dell’incognita straniera
cercava aiuto in tutto quell’orrore.
« Chi Rischierà la vita per salvare
la bionda forasteira, chi sarà? ».
Mare!
Mare crudele!
Come puoi cantare
nelle notti scure
quando piange il cuore?
Mare,
se di um amore
suffocasti in gola
l’ultima speranza,
l’ultima parola...

(Coro): Mare crudele!
Mare crudele!
Mare crudele!

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

E la barca torno sola!
Della legenda dei tre pescatori.
resta una mamma bianca
ed uma barca nera
che in fondo al molo a tutti fa paura!
Le vele si raccontano fra loro
che uma sirena dai capelli d’oro
serba il segreto dei tre pescatori...
Ma .quel segreto chi potrà svelare,
se l’onda, indiferente, viene e va!...
Mare,
mare crudele!
ecc ecc.

Finale:
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

E la barca tornò sola!...