PASSIONE

Zizi Possi

Cchiù luntana me staie
cchiù vicina te sento
chi sa a chisto mumento
tu a che pienze... che ffaie
tu m’è miso’int’è vvene
nu veleno ch’è ddoce
nun me pesa sta croce
ca trascino pe tte.

Te voglio... te penzo... te chiammo
te veco... te sento... te sonno
e n’anno’nce pienze ca e n’anno
ca st’uocchie nun ponno
cchiù pace truvà.

E cammino e cammino
ma nun saccio addò vaco
i sto sempe’mbriaco
e nun bevo mai vino
aggio fatto nu vuto
a Madonna d’a neve
si me passa sta freve
oro e perle lle do.