PISCATORE È PUSILLECO

Sergio Bruni

Piscatore è stu mare è pusilleco
ch’ogne notte me siente è cantà
piscatò sti pparole so llacreme
pe Maria ca luntana me stà.

Dorme o mare voca, voca
tutto e pace attuorno a mme
ma pecchè, ma pecchè m’hè lassato
mentr’io moro stanotte pe tte.

Casarella d’ò Cap’e Pusilleco
sponta à luna e te vene a vvasà
quanta notte aggio perzo guardannote
quanta journe aggio visto schiarà.

Zitto oi core ca’nterra e Pusilleco
veco n’ombra ca segno me fa
na manella e na voce me chaimmano
fra sti bbracia Maria vò turnà.

Dorme o mare... oi bella viene
’ncielo a luna saglie e va
vita mia, vita mia me vuò bbene
ca si e ssuoni... nun farme scetà.

(Finale)
Dorme ò mare voce, vo