STORNELLO A PUNGOLO  

Nel cielo c’é una falce inargentata
a luna piena ti baciai mia bruna
oggi da un’altro amore sei baciata
la donna cambia col cambiar di luna.

Vola stornello a pungolo
vola stanotte e diglielo
mentre lei dorme lassú
zitto, zitto, zitto colsí
dille tutto ció che sai tu.

Io ben conosco cho t’ha preso il cuore
io ben conosco chi ti fa sognare
lui come te promise a tutte “amore”
chi va col zoppo impare a zoppicare.

Tu passi spumeggiante come l’onda
e dell’amor non temi il precipizio
eri una volta bruna ed or sei bionda
il lupo cambia il pelo e non il vizio.

Ripenso ancora al primo appuntamento
quando tentai baciare la tua bocca
tu mi gridasti con le mani al mento
Dio me l’ha data... guai chi me la tocca.

M’ha detto il cuore per chi fa soffrire
non vuole ormai sprecar tante parole
povero cuore mio non vuol capire
la lingua batte dove il dente duole.

Chi dalla strada vecchia va alla nuova
spesso si perde e tu ti perderai
ma se tornassi ti darei la prova
chi il primo amore non si scoda mai.

(Finale)
Va stornello... birbantello
vola, vola e non piangere piú.