VIENI SUL MAR

Enrico Caruso

Deh ti desta faniculla la luna
splende un raggio di caro su mar
vieni meco t’aspetta la bruna
fida barca del tuo marinar
ma tu dormi non pensi al tuo fido
ma non dorme chi vive d’amor
io la notte te volo sul lido
ed il giorno te volo col cor.

Vieni sul mar
vieni a vogar }BIS
sentirai l’ebbrezza
del tuo marinar.

Addio dunque riposa e domani
quando l’alba svegliarti verrá
sopra lidi lontani lontani
l’infelice nocchiero sará
ma tu dormi non pensi al tuo fido
ma non dorme chi vive d’amor
io la notte te volo sul lido
ed il giorno te volo col cor.